Abbiamo scoperto un brand tutto scandinavo di borse e sacche-giochi per bambini tutte personalizzate con un simpatico muso di orso.
Una piccola realtà di design che ci ha incuriositi e ne abbiamo parlato con la sua ideatrice, Maria Sabbah, alla quale abbiamo rivolto alcune domande.

D. Tutte le illustrazioni usate per le sacche sono create da te?

R. Sì, tutte le illustrazioni sono create e dipinte a mano da me. Nel 2014 quando nacque il nostro primo figlio Sam, creai il primo muso di orso. Ho dipinto per tutta la vita, è una sorta di terapia.

D. Perché hai scelto di dipingere le tue borse solo in bianco e nero?

R. Ho letto un articolo riguardo ai bambini, come sviluppano la vista. Parlava di come percepiscono più chiaramente i contrasti come il bianco e il nero nei loro primissimi mesi di vita.
Per cui con l’intenzione di aiutare Sam a sviluppare al meglio la sua vista ho dipinto i musi di animali in bianco e nero.

D. Pensi che siano i tuoi bambini ad ispirare i tuoi disegni?

R. Tellkiddo è molto guidato dai nostri bimbi. Quando crescono hanno altri bisogni e sono più creativi rispetto a quello che possono o vogliono fare. Ad esempio la borsa piccola in tessuto è stata creata quando stavamo partendo per un viaggio e Sam voleva portare con sé una grande borsa Tellkiddo per metterci tutti i suoi giochi… Allora mi venne in mente di creare una piccola borsa in modo che avrebbe potuto avere qualche gioco con sé, fu un successo e lui adora preparare le sue piccole borse.

D. Come riesci a conciliare i tuoi due lavori così impegnativi: essere il tuo proprio datore di lavoro ed essere mamma di due bimbi?

R. Appena nato Sam ebbe un problema cardiaco e sin dal giorno della sua nascita ho cercato di trovare un lavoro che mi permettesse di mettere la mia famiglia al primo posto. Per cui per me unire il lavoro all’essere madre è facile, penso che il vero problema sia avere un lavoro a tempo pieno e poi tornare a casa ed essere un genitore. Posso lavorare un po’ qua e là nella giornata e la parte migliore è che posso essere con i miei figli nel momento in cui hanno più bisogno di me. E non devo chiedere a nessuno il permesso di stare con i miei bambini! Ma è anche una prova di forte disciplina perché se sono con i bimbi tutto il giorno devo sedermi a lavorare quando loro sono a letto, anche se sono stanchissima… Ma amo il mio lavoro per cui posso anche essere stanca ma è come avere un terzo figlio di cui prendermi cura ed è altrettanto divertente e mi ricambia esattamente quanto gli altri due!

D. Hai qualche suggerimento per chi vorrebbe iniziare un’attività nel campo del design per bambini?

R. Credere in se stessi. Lavorare sodo. Chiedere agli altri le loro opinioni ma rimanere fedeli a se stessi ed alle proprie idee. E quando si sente di aver lavorato molto e non aver ottenuto nulla, lavorare e dare di più, non mollare mai. Lavorare sodo ti ripaga sempre!

D. Disegni le tue illustrazioni solo per Tellkiddo o lavori anche con altri brand?

R. Al momento lavoro solo con Tellkiddo e attraverso il mio brand realizzo delle collaborazioni con altre società. Non so ancora cosa farò in futuro, rientrerò dalla maternità in un mese e allora lavorerò a tempo pieno nuovamente, cosa che mi entusiasma molto. Vedremo dove mi porterà la mia creatività. Non si tratta solo di sedersi e disegnare, è costruire un’attività e rivestire 100 ruoli allo stesso tempo.

Ci piace perché: è un brand pensato da una mamma per i bambini!

tellkiddo.com

ph. @tellkiddo