Non sembra vero, ma si può! Come? Con una penna stampante 3D per disegni stereoscopici si può disegnare in aria! I primi a realizzare questo tipo di dispositivo sono stati due ricercatori del MIT di Boston, che hanno presentato la loro start-up su Kickstarter, proponendo “3Doodler”. È questa la prima penna 3D che sfrutta la tecnologia della sorella maggiore stampante 3D, ma con un approccio molto più semplificato e con il duplicevantaggio delle dimensioni e dei costi portati al minimo. L’idea rivoluzionaria parte dall’uso della plastica dei mattoncini Lego: l’ABS. La penna viene caricata con dei filamenti di ABS o di PLA (polimero biodegradabile ricavato dall’amido di mais); le termoplastiche fungono da inchiostro e si solidificano in pochi secondi a contatto con l’aria. 3Doodler funziona con l’alimentazione di un’USB. Si può usare per fare arte, design, realizzare piccoli gioielli o banalmente per decorare oggetti che utilizziamo nel quotidiano.
In commercio potete trovare molti tipi di penne 3D, ve ne segnaliamo alcune. La 3DOODLER, prodotta da WobbieWorks al costo di 99$. La più evoluta LIX3DPEN, arrivata sul mercato a settembre al costo di 140$, è molto slim (solo 1,36cm di diametro e 16cm di lunghezza) ed ha due pulsanti per regolare il flusso della plastica fusa e lo spessore della linea. Infine, l’alternativa made in China: la 3DYAYA , oggetto dal design più grossolano, ma in vendita su amazon al costo di 89€ inclusa la spedizione.
Ci piace perché: abbiamo sempre sognato di realizzare disegni impossibili!
www.lixpen.com
www.the3doodler.com
www.yaya3dpen.com
www.amazon.com